Servizi

Modifica delle condizioni di divorzio
Gennaio 7, 2019
Separazione consensuale
Gennaio 7, 2019
Show all

Modifica delle condizioni di separazione

70,00

Vuoi modificare le condizioni della tua separazione? Per farlo hai necessariamente bisogno di una pronuncia favorevole da parte del Tribunale o di un provvedimento equivalente che ti autorizzi ad agire diversamente dalle precedenti disposizioni.

Rivolgiti a noi per la preparazione del ricorso da depositare in Tribunale o delle dichiarazioni da presentare all’ufficiale di stato civile. Insieme all’atto, riceverai le informazioni di cui hai bisogno per procedere da solo come, ad esempio, le indicazioni sulla scelta dell’Ufficio Giudiziario da interpellare, o sui documenti da allegare.

Leggi qui sotto se vuoi maggiori chiarimenti.

Descrizione

Le condizioni stabilite in sede di separazione (sia essa stata giudiziale o consensuale) sono sempre suscettibili di modifica, purché, siano sopravvenuti giustificati motivi, tali da aver generato un sensibile squilibrio nei rapportifissati fra i coniugi o nei confronti dei figli.

E’ fondamentale sapere che, qualora sussistano questi motivi, non si può modificare autonomamente il provvedimento, ma sarà necessario ottenere una pronuncia favorevole del Tribunale, o comunque un provvedimento equivalente, che ci autorizzi ad agire in modo diverso da quanto inizialmente statuito.

L’aspetto che più frequentemente richiede di essere modificato è, come si può ben immaginare, quello inerente il contributo economico che un coniuge deve versare in favore dell’altro, oppure dei figli. Ma la necessità di ricorrere alla modifica delle condizioni di separazione potrebbe anche essere dettata da mutate esigenze in merito alla frequentazione, all’affidamento e alla collocazione dei figli minorenni. Si pensi, ad es., al caso in cui un genitore si debba trasferire, per motivi di lavoro, in un’altra città e non possa, per forza di cose, vedere il figlio nelle modalità inizialmente previste.

 

Casi pratici:

Giusto per offrire una maggiore comprensione della fattispecie, riportiamo qualche esempio concreto di circostanze nuove che rendono legittima la richiesta di modifica delle condizioni di separazione:

  • un apprezzabile peggioramento delle condizioni economiche del coniuge tenuto alla corresponsione del mantenimento oppure, al contrario, un netto miglioramento di quelle del coniuge beneficiario dell’assegno;
  • la raggiunta indipendenza economica dei figli;
  • la sopravvenienza di nuovi oneri familiari per il coniuge obbligato al versamento del mantenimento come, ad es., la nascita di un nuovo figlio da altro compagno o compagna, oppure semplicemente la formazione di una nuova famiglia;
  • l’instaurarsi di una convivenza del coniuge beneficiario del mantenimento con un nuovo partner;
  • le dimissioni o il licenziamento di uno dei due coniugi, ma anche la cessazione di un’attività commerciale o il pensionamento.

 

Le possibili procedure:

Se non ci si vuole rivolgere ad un avvocato, si può chiedere anche personalmente la modifica delle condizioni di separazione sebbene non tutti i Tribunali offrano tale possibilità.

E’ importante sapere che, se non vi è intesa fra le particirca le modifiche da apportare alle condizioni preesistenti, l’unica via percorribile sarà quella di rivolgersi al Tribunale con il patrocinio necessario di un legale. Se, però, i due ex coniugi sono animati dal desiderio di trovare un accordo, agendo in buona fede e cercando di venirsi incontro, allora potranno agire autonomamente, optando per una delle seguenti procedure:

  1. La procedura davanti al Tribunale: si predispone un atto (detto ricorso) contenente le nuove condizioni assunte, di comune accordo, dagli ex coniugi; lo si deposita (in gergo tecnico si dice che lo si iscrive a ruolo) presso il Tribunale (in quella occasione dovranno pagarsi degli oneri per l’instaurazione del procedimento e si dovranno depositare dei documenti, quindi sarà bene informarsi preventivamente circa l’ammontare delle somme dovute e la documentazione richiesta al momento dell’iscrizione; anche se molte indicazioni le forniremo già noi contestualmente all’invio del ricorso che avrete acquistato); verrà fissata un’udienza (la cui data dovrà essere monitorata personalmente dalle parti interessate) e in questa udienza il Giudice chiederà di confermare gli accordi presi e riportati nel ricorso. Terminata l’udienza, se le modifiche hanno riguardato i provvedimenti relativi ai figli, il fascicolo passerà al vaglio del Pubblico Ministero che verificherà che non siano stati lesi i loro interessi; in assenza di provvedimenti riguardanti i figli, invece, il Giudice si pronuncerà senza rinviare al Pubblico Ministero.
  2. La procedura davanti all’ufficiale di stato civile: è una procedura alternativa a quella che si svolge davanti al Tribunale e consiste nel rendere delle separate dichiarazioni all’ufficiale dello stato civile, generalmente il Sindaco per le piccole città.
    Ricevute le dichiarazioni, l’accordo viene immediatamente compilato dallo stesso ufficiale di stato civile e produrrà i medesimi effetti dei provvedimenti giudiziari, senza bisogno di alcuna omologazione da parte del Tribunale.

E’ importante sapere però che non si può ricorrere alla procedura davanti all’ufficiale dello stato civile, sevi sono figli minorenni oppure maggiorenni ma incapaci di intendere e volere, portatori di handicap, o non economicamente autosufficienti. Inoltre con tale procedura non possono essere conclusi patti di trasferimento patrimoniale(ovverosia trasferimenti di beni immobili, mobili o somme di denaro) anche se ormai sembra pacificamente ammessa la possibilità di adottare disposizioni in merito agli assegni periodici di mantenimento.

 

Per dovere di completezza si precisa che, in caso di accordo fra le parti, è possibile anche intraprendere la strada della negoziazione assistita; ma in quel caso sarà necessario il patrocinio di un avvocato.

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

WhatsApp Assistenza Tecnica su WhatsApp